a hard day's night

formato: Singolo 45 giri
R 5160: 10.07.1964
posizione più alta in classifica (UK): #1 per 3 settimane
settimane in classifica: 13

Lato A
  1. A Hard Day's Night 02:34
    (Lennon/McCartney)
Lato B
  1. Things We Said Today 02:38
    (Lennon/McCartney)

Review

A Hard Day's Night fu la prima (ma non l'ultima, in quanto seguirono Help! e Let It Be) canzone dei Beatles a dare il titolo non solo ad un singolo e ad un album, ma addirittura ad un film dei Beatles. Per la verità, quando fu scritta, il film era già a lavorazione avanzata, e gli altri sei brani della colonna sonora erano stati registrati; per questo solitamente si dice che fu scritta "su commisione", e per una fortunata coincidenza, l'urgenza che sottende alla sua composizione si rivelò assai funzionale all'apertura del piacevole film diretto da Richard Lester, che fino a quel momento era in lavorazione con il titolo provvisorio di Beatlemania.

Questo singolo, il settimo della band, uscì in contemporanea all'album e (quasi) al film, praticamente in tutto il mondo; con il traino che ognuno dei prodotti esercitava sull'altro, è evidente che tutti e tre ebbero un immenso, e meritato, successo.

Proprio per il fatto di uscire simultaneamente all'album, una volta tanto i Beatles non avevano problemi di scarsità di materiale (tra l'altro, l'album A Hard Day's Night è il primo composto interamente di canzoni originali), e potevano scegliere il brano da destinare al lato B tra ben 10 pezzi dell'LP.

Con queste premesse, è difficile capire come mai la scelta sia caduta su Things We Said Today, senz'altro una splendida canzone, ma decisamente atipica per gli standard dei Beatles. È fuori discussione che i Beatles o la EMI avessero deciso di scegliere, per compensazione, un brano di Paul, dato che sul lato A era John l'interprete più in vista. Tuttavia, rimane il dubbio sul perchè non sia stata scelta invece And I Love Her, una canzone da sempre tenuta in grande considerazione da tutto lo staff dei Beatles e anche da Lennon (che la definì nientemeno che "la prima Yesterday di Paul") in particolare. L'ipotesi più probabile è quella che si decise di inserire un brano non presente nella colonna sonora del film, e a questo punto Things We Said Today era l'unica scelta che conciliasse questo elemento con la presenza di McCartney come cantante.

Il grande pubblico non si pose il problema, e mostrò di gradire entrambi i brani, che restarono nel repertorio live della band per tutto il 1964. Considerato che i concerti dei Beatles duravano circa mezz'ora, è facile capire che la selezione dei brani in scaletta era dura e rigorosa.

Commenti