past masters volume one

formato: LP 33 giri
BPM 1 (In vendita abbinata a Past Masters Volume 2): 24.10.1988
posizione più alta in classifica (UK): #49
settimane in classifica: 3

Lato A
  1. Love Me Do 02:22
    (McCartney/Lennon)
  2. From Me To You 01:56
    (Lennon/McCartney)
  3. Thank You Girl 02:01
    (Lennon/McCartney)
  4. She Loves You 02:19
    (Lennon/McCartney)
  5. I'll Get You 02:04
    (Lennon/McCartney)
  6. I Want To Hold Your Hand 02:25
    (Lennon/McCartney)
  7. This Boy 02:14
    (Lennon/McCartney)
  8. Komm, Gib Mir Deine Hand 02:25
    (Lennon/McCartney/Nicolas/Hellmer)
  9. Sie Liebt Dich 02:17
    (Lennon/McCartney/Nicolas/Montague)
Lato B
  1. Long Tall Sally 02:01
    (Johnson/Penniman/Blackwell)
  2. I Call Your Name 02:07
    (Lennon/McCartney)
  3. Slow Down 02:54
    (Williams)
  4. Matchbox 01:57
    (Perkins)
  5. I Feel Fine 02:18
    (Lennon/McCartney)
  6. She's A Woman 03:01
    (Lennon/McCartney)
  7. Bad Boy 02:17
    (Williams)
  8. Yes It Is 02:40
    (Lennon/McCartney)
  9. I'm Down 02:31
    (Lennon/McCartney)

Review

Anche se oggi è del tutto normale che i brani pubblicati come singoli siano inclusi negli album, negli anni '60 tale pratica non era necessariamente uno standard. Così, solo alcuni dei pezzi usciti sui singoli dei Beatles sono presenti sui loro album. Inoltre, all'epoca, un'importante quota del mercato discografico britannico era ancora costituita dall'oggi dimenticato formato EP (un 45 giri con 2 tracce per lato).

Gli EP dei Beatles comprendevano solitamente materiale già pubblicato su altri supporti, ma ci furono due importanti eccezioni (Long Tall Sally e il doppio Magical Mystery Tour) in cui fu invece utilizzato materiale inedito. Ancora, la differente compilazione degli album ai due lati dell'Atlantico (che proseguirà fino a Revolver compreso) renderà alcuni brani ufficiali dei Beatles di non facile reperimento, generando una gran quantità di bootleg e creando problemi ai fan della band.

Per rimediare a questa situazione, nel 1988, completando il processo di razionalizzazione e distribuzione su CD della discografia dei Beatles - iniziato nel 1987 - uscirono i due volumi di Past Masters. A metà strada tra un'antologia, una raccolta celebrativa e un best of, Past Masters è una selezione non arbitraria (come furono invece le per certi versi discutibili raccolte The Beatles 1962-66 e 1967-70). Il criterio per la compilazione è stato infatti quello di inserire tutti e solo quei brani che non erano presenti nè sui dodici LP ufficiali del gruppo, nè sulla versione LP di Magical Mystery Tour, dal 1976 adottata ufficialmente anche per il mercato britannico.

Oltre ai singoli che sono stati l'elemento trainante dell'iniziale successo dei Beatles - e ai relativi, a volte splendidi, lati B (come This Boy) - su Past Masters I si trovano tra le altre: la versione singolo di Love Me Do, che a distanza di ormai mezzo secolo lascia molti dubbi sul perchè mai George Martin pretese un rifacimento così poco sostanziale; le curiose versioni in tedesco di She Loves You e I Want To Hold Your Hand; la straordinaria cover di Long Tall Sally, probabilmente la più eccitante interpretazione di Paul McCartney mai incisa su disco, e I Call Your Name, sicuramente il brano Lennon/McCartney meno noto fino ad allora tra tutti quelli pubblicati dai Fab Four.

Commenti